60 cooperative dicono no alla violenza sulle donne Martedì, 14 Febbraio 2017

Oggi, 14 febbraio, si celebra in tutto il mondo il V-Day, la giornata per la lotta alla violenza contro le donne. In Trentino sono attualmente 60 le cooperative che hanno deciso di far sentire la propria voce aderendo all’iniziativa lanciata dall’associazione Donne in cooperazione e il 14 febbraio si “vestiranno di rosso” per dire no alla violenza contro le donne

In alcune verrà esposto un fiocco rosso all’entrata, in altre sarà affissa la locandina che spiega il senso della giornata, in altre ancora soci e socie indosseranno qualcosa di rosso. Ognuna delle 60 cooperative aderenti all’iniziativa interpreterà a modo suo l’invito dell’associazione Donne in cooperazione a vestirsi di rosso per celebrare il V-Day, la giornata dedicata alla lotta contro ogni forma di sfruttamento e di violenza sulle donne che dal 1998 ogni anno, il 14 febbraio, coinvolge milioni di persone.

“Quello che chiediamo è un piccolo gesto, che porterà con sé un grande significato – spiega la presidente Nadia Martinelli. – Un’azione che all’apparenza può sembrare banale, come indossare una sciarpa rossa ad esempio, il 14 febbraio avrà una forza incredibile perché si sommerà al contributo di tantissime altre persone nel mondo. Ogni cooperativa potrà organizzarsi come preferisce. Chiediamo solo a chi aderisce, di inviarci un’immagine che mostri come ha scelto di partecipare in modo da far sentire la voce del sistema cooperativo. Tutte le foto e i video raccolti saranno diffusi attraverso i canali della Cooperazione Trentina”.

Il V-Day ONE BILLION RISING, questo il nome completo dell'iniziativa, è un movimento globale, laico, apartitico, aperto a ogni persona, gruppo e organizzazione che aderisca e si attenga al principio fondante che afferma che ogni donna ha il diritto di vivere e decidere del proprio corpo della propria salute e del proprio destino. Lanciato dalla scrittrice Eve Ensler, oggi aderiscono a questa iniziativa oltre 200 Paesi del mondo, che hanno raccolto l'invito a manifestare la volontà di cambiamento, scegliendo la danza, l'arte, la musica e la poesia come segno di sfida e di celebrazione. L’edizione 2017, che sarà dedicata al tema della solidarietà contro lo sfruttamento delle donne, contro il razzismo e il sessismo ancora presente in tutto il mondo.

Le cooperative che, ad oggi, hanno comunicato la propria adesione sono:

Anffas Trentino, Antropos, Archè, Asset, Associazione Giovani Cooperatori Trentini, Bellesini, Cantina Mezzacorona, Car Sharing Trentino, Caseificio Sociale "Val di Fiemme" Cavalese, Cassa Centrale Banca, Cassa Rurale Alta Vallagarina, Cassa Rurale Alta Valsugana, Cassa Rurale Bassa Vallagarina, Cassa Rurale di Fiemme, Cassa Rurale di Lizzana, Cassa Rurale di Mezzolombardo e S. Michele all'Adige, Cassa Rurale di Pinzolo, Cassa Rurale di Trento, Centro per la formazione alla solidarietà internazionale, Città Futura, Computer Learning, Consolida, Consorzio Associazioni con il Mozambico, Consorzio dei Comuni Trentini, Consorzio Lavoro Ambiente, CoopCasa, Ecoopera, Eliodoro, Facchini Verdi, Famiglia Cooperativa Monte Baldo, Famiglia Cooperativa Povo, Famiglia Cooperativa Ranzo, Famiglia Cooperativa Ronzo Chienis, Federazione Trentina della Cooperazione, Fondazione don Lorenzo Guetti, Gruppo 78, Gsh, InMente, La Coccinella, La Sfera, Lavori in corso, Lavoro e occupazione, Mandacarù, Melinda, Mercurio, Mimosa, Movitrento, Multiservizi, NeuroImpronta, Posit, Punto d'incontro, Relè, Risto 3, Samuele, Sirio film, Sos Villaggio del fanciullo, Spazio Verde, Tagesmutter Il Sorriso, Trentino Social Tank, Vales.

L’elenco aggiornato delle cooperative aderenti è disponibile qui