Direzione generale

Il direttore generale è capo del personale, sovrintende alle funzioni di coordinamento e controllo della struttura operativa.

I compiti del direttore generale sono:

  • dare esecuzione alle delibere e alle indicazioni del consiglio di amministrazione, del comitato esecutivo e dei comitati tecnici;
  • supportare il consiglio di amministrazione nella definizione di strategie, piani e programmi;
  • garantire il coordinamento ed il raccordo tra organi sociali e struttura federativa.

Carlo Dellasega

Carlo Dellasega è nato a Castello di Fiemme il 26 gennaio 1959. Sposato con Luisa Piazzi, è papà di Chiara, Eugenia e Maria Beatrice.

Il suo percorso professionale è segnato da un profondo attaccamento alla Cooperazione trentina, in cui vive da sempre: “Sono stato conquistato dai valori e dagli ideali della Cooperazione fin da bambino – ricorda – da quando aiutavo mio padre a distribuire la posta ai soci e ai clienti di una piccola Cassa Rurale, da lui diretta per trent’anni”.

Carlo Dellasega si laurea a pieni voti in sociologia presso la Cattedra di Storia del Movimento Cooperativo di Credito dell’Università di Urbino.

Nel 1980 entra nella Cassa Centrale delle Casse Rurali Trentine, oggi Cassa Centrale Banca. Dopo due anni è chiamato in Federazione per occuparsi dei servizi di revisione, consulenza e marketing rivolti alle Casse Rurali. Nel 1990 è vice-direttore di Cassa Rurale.

Dal dicembre 2001 diventa direttore generale della Cassa Rurale Alta Val di Fiemme e gestisce la fusione con la Cassa Rurale Bassa Val di Fiemme. Riconfermato alla direzione della Cassa Rurale di Fiemme, vi resta fino al 2004, quando è chiamato come direttore generale alla Federazione Trentina della Cooperazione.

All’attività professionale si affiancano gli impegni al vertice di associazioni di settore e di società partecipate dalla Cooperazione trentina.  Dal 1999 al 2005 è presidente di Asdir, Associazione Provinciale dei Direttori delle Banche di Credito cooperativo.  In quegli stessi anni, è nel Sinadi, Sindacato  nazionale dei dirigenti del credito cooperativo, nel Collegio sindacale del Mediocredito Trentino Alto-Adige, presidente del Collegio sindacale della società Essedi Strategie d’Impresa.

Il senso di responsabilità, la tenacia e la ferma adesione allo spirito cooperativo ispirano anche alcuni viaggi di volontariato in Zaire, Perù ed Ecuador. Con le associazioni cooperative di questi Paesi collabora per la costituzione di cooperative di credito locali, di concerto con la Federazione Trentina della Cooperazione e la cooperativa di solidarietà il Canale.

E’ stato relatore in numerosi convegni a livello nazionale e internazionale.

Dal suo impegno civile scaturiscono impegni nell’amministrazione pubblica e nella Scuola dell’Infanzia.

È al servizio della comunità anche come promotore e vicepresidente della Fondazione Stava 1985. In questa veste è stato ricevuto in più occasioni dal Presidente della Repubblica.